Home / Territorio / AL LUPO AL LUPO! MA LITIGARE NON SERVE

AL LUPO AL LUPO! MA LITIGARE NON SERVE

alpaca al pascoloLa predazione in un piccolo allevamento di alpaca. La perdita economica ed affettiva. Perchè gli allevatori amano i loro animali. Ma il problema dei lupi non si risolve con gli opposti estremismi. Dalle istituzioni solo silenzio.

 Gli alpaca sono animali felici: si potrebbero definire così queste creature meravigliose dagli occhi grandi e il pelo morbido.

Sono infatti così silenziosi, puliti e teneri da trasmettere tranquillità e felicità. La loro pelliccia è preziosa e può assumere diverse colorazioni, dal nero al bianco più candido.

Si nutrono di erba, fieno e tante coccole: contrariamente a quello che si pensa, infatti, non sputano agli esseri umani, ma sono invece animali timidi che ti osservano prima di darti fiducia.

E non chiedetegli di stare da soli! Gli alpaca amano stare in compagnia e accolgono ogni nuovo arrivato con gioia, chiedono poco ma danno molto: vogliono solo un po’ di fieno, acqua e attenzione ma donano in cambio tanta compagnia e dolcezza.

Il nostro allevamento nasce a San Bortolo delle Montagne, in Lessinia, dove i prati verdi, gli animali e gli uomini convivono in pace. Nasce soprattutto dall’amore incondizionato per questi animali ancora forse poco conosciuti, ma che sanno conquistare per la loro eleganza e dolcezza.

Per questo, quando il 9 maggio 2019 abbiamo scoperto che tre di loro erano stati uccisi dai lupi, la tristezza è stata grande. Nessun dubbio: il veterinario chiamato a visitarli ha confermato che si trattasse di lupi. Inoltre, il fatto è avvenuto in Via Venchi, a pochi metri dalle abitazioni, dove i bambini giocano e i ragazzi si alzano presto per prendere il bus del mattino.

Al di là del grave danno economico, poiché gli alpaca proprio per la loro lana pregiata hanno un costo molto elevato, la perdita è stata soprattutto affettiva. Abbiamo dovuto dire addio a due femmine adulte e a un piccolo che ci era molto caro.

Gli stessi visitatori che spesso vengono al nostro allevamento non possono fare a meno di volere bene ai nostri animali, figurarsi gli allevatori che giorno dopo giorno lavorano per farli stare bene.

Ora, dopo più di due mesi, la Regione non ha ancora risposto alle nostre richieste e le predazioni sono continuate in Lessinia, non solo di alpaca ma anche di mucche. Gli allevatori sono demotivati, qualcuno porta via i propri animali dalla montagna, altri tentano di chiedere aiuto, altri ancora, ormai stanchi, decidono di mollare.

La guerra sembra essere tra chi difende i lupi e chi li attacca: molti si scagliano contro gli allevatori sostenendo che la colpa non è dei lupi, gli allevatori stessi dichiarano di non sapere più che fare avendo ormai adottato ogni strategia possibile (muri, recinti, cani pastore…).

Quello che fa più male, affermano questi ultimi, è essere definiti come assassini quando le vittime sono i nostri animali e a loro dedichiamo tempo e amore. Se si facesse per soldi, probabilmente avrebbero mollato tutti.

Litigare sembra non servire a nulla, ma qualcosa deve essere fatto, per il bene degli animali e della montagna.

 

di Valentina Rama

Scopri questi articoli

IMPIANTO SPORTIVO POLIVALENTE A COGOLLO

Pronto il progetto definitivo dell’opera pubblica più importante Il progetto del nuovo complesso sportivo, che …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *